News
Coordinatore
OBIETTIVI
Metodo
Contributo
Contatti
Societies

Innovazione per società sostenibili e inclusive

Spoke 6 prevede il consolidamento di approcci che attraverso l’inclusione sociale, l’educazione e il coinvolgimento della cittadinanza mettano l’innovazione al servizio della comunità per garantire la sostenibilità anche sul piano sociale


All’interno dell’ecosistema MUSA, lo Spoke 6 pone l’innovazione al servizio della formazione e della promozione di una società sostenibile ed inclusiva.
Le azioni sviluppate dallo Spoke mirano al contrasto delle disuguaglianze e alla promozione dell’impegno sociale, rafforzando gli strumenti tecnologici e le strategie innovative d’intervento per contribuire al benessere individuale, delle organizzazioni e delle comunità. Lo Spoke 6 vuole così plasmare una società, che accompagni la trasformazione della città di Milano e della realtà territoriale circostante.

Una strategia complessa per una società in trasformazione

La trasformazione della società avviene solo attraverso un investimento attento e puntuale sul capitale umano, che deve essere rafforzato con specifiche azioni di empowerment rivolte agli individui e alle comunità, assicurando l’inclusione dei gruppi sociali più vulnerabili nel progetto di una città sostenibile ed inclusiva.
Lo Spoke 6 investe su una strategia di azioni integrate volte a:

  1. accelerare i processi partecipativi, puntando sull’innovazione tecnologica e sulla gestione dei dati per favorire l’inclusione sociale attraverso la creazione di HUB permanenti, laboratori, distretti culturali e osservatori territoriali, supportando anche stakeholders e policy makers per la misurazione dell’impatto di inclusione sociale;
  2. responsabilizzare gli individui, le comunità e le organizzazioni valorizzandone l’impegno civico (investendo sul volontariato e sul terzo settore del territorio milanese), creando le condizioni per il superamento delle disuguaglianze (in base al genere, all’età, alla disabilità, all’orientamento sessuale, all’etnia e all’origine nazionale) nel mercato del lavoro e nella società modellando l’innovazione tecnologica per soddisfare i bisogni emergenti;
  3. costruire modelli innovativi per il contrasto delle disuguaglianze e per la promozione dell’inclusione sociale con un focus sugli individui e sui gruppi sociali vulnerabili.

Una logica di intervento collaborativa e intersettoriale

Lo Spoke 6 lavorerà per sviluppare una sinergia tra il settore industriale, il settore culturale e le Università come centri di ricerca scientifica e di formazione, investendo sull’innovazione come risorsa per lo sviluppo della società.

Azioni mirate e iniziative a largo spettro

Gli interventi previsti dallo Spoke 6 sono rivolti a più fasce della popolazione e si propongono di intercettare i bisogni di diversi settori della società.
Tra questi:

  • la promozione di ricerca scientifica che analizzi, valuti e proponga interventi finalizzati al rafforzamento delle capacità di individui, organizzazioni pubbliche e private nell’ottica di sostenere l’inclusione sociale;
  • la realizzazione di iniziative di sensibilizzazione, azioni di citizen sciences, attività di formazione e trasferimento di buone pratiche ad organizzazioni pubbliche e private, alle imprese, per favorire il benessere sociale, la transizione verde e digitale;
  • lo sviluppo di modelli di utilizzo delle tecnologie emergenti e degli strumenti digitali per sostenere i gruppi vulnerabili, promuovere l’inclusione, l’integrazione e la valorizzazione delle persone superando le discriminazioni e le diseguaglianze sociali;
  • la promozione di iniziative che investano in cultura, arte e scienze e che prevedano il coinvolgimento attivo della cittadinanza, quale destinataria dei risultati della R&I dell’ecosistema;
  • la costruzione di modelli di intervento per le imprese e il terzo settore finalizzati a promuovere l’uguaglianza di genere, trasferire la diversità di genere e gli obiettivi di responsabilizzazione in pratiche aziendali, ridurre il gender-gap nelle discipline STEM;
  • lo sviluppo di strumenti di monitoraggio dell’impatto delle azioni in termini di innovazione e inclusione sociale rivolti alle istituzioni pubbliche, alle imprese, al terzo settore.

È in questo modo che lo Spoke 6 mira a rafforzare l’impatto sociale dell’intero ecosistema con percorsi formativi e iniziative di disseminazione e di comunicazione, che contribuiscano a portare i risultati di ricerca e di innovazione delle sue azioni a vantaggio di tutta la cittadinanza.

Leggi tutto

SPOKE 6

Le ultime news

Presentazione di

Presentazione di "Ambasciatori e Ambasciatrici delle Pari Opportunità" e del Progetto "Young Academy for Gender Policies"

19 Giugno 2024
>
L'accesso alla tecnologia per le famiglie povere in sei paesi europei dopo la crisi della pandemia di Covid-19

L'accesso alla tecnologia per le famiglie povere in sei paesi europei dopo la crisi della pandemia di Covid-19

11 Giugno 2024
>
Secondo Rapporto MHEO: focus sull'istruzione terziaria e corsi a distanza

Secondo Rapporto MHEO: focus sull'istruzione terziaria e corsi a distanza

22 Maggio 2024
>
Saluterò di nuovo il sole: riflettere sui diritti delle donne e il significato del hijab

Saluterò di nuovo il sole: riflettere sui diritti delle donne e il significato del hijab

17 Maggio 2024
>
Falling Walls Lab Italy 2024: quale sarà il prossimo muro a essere abbattuto?

Falling Walls Lab Italy 2024: quale sarà il prossimo muro a essere abbattuto?

06 Maggio 2024
>

Spoke Leader

Elisabetta Biffi

Elisabetta Biffi

Spoke Leader

Marilisa D'Amico

Professoressa ordinaria di Diritto costituzionale e Prorettrice Delegata a Legalità, Trasparenza E Parità Di Diritti, dell’Università degli Studi di Milano. È la fondatrice e coordinatrice di Hall In Hall segue anche il progetto Leadership femminile e il progetto Inclusion index Marilisa D’Amico insegna Diritto costituzionale, Giustizia costituzionale e Diritti delle donne nello stato costituzionale (Cattedra Jean Monnet “European Fundamental Rights and Women’s Rights - EFRiWoR) nella facoltà di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Milano. È coordinatrice del corso di perfezionamento “Strumenti giuridici per la prevenzione e il contrasto alla violenza di genere” ed è membro del Comitato scientifico del corso “Culture di genere e strategie di promozione della parità nelle aziende e nelle pubbliche amministrazioni” e in quello “Diritti e inclusione delle persone con disabilità”. Coordina, inoltre, il Centro interuniversitario culture di genere e l’Osservatorio sulla violenza contro le donne dello stesso Ateneo. È membro del Women and Gender in Global Affairs Network alla Columbia University di New York e componente del Consiglio direttivo di Assoedilizia. È autrice di oltre trecento pubblicazioni scientifiche sui temi legati al diritto costituzionale, alla giustizia costituzionale, alla tutela dei diritti umani e alla parità di genere. Nel 2015 ha ricevuto il Premio CILD per le libertà civili, avendo contribuito in qualità di Avvocato “a diffondere la cultura dei diritti umani nel nostro Paese" e nel 2022 il premio “I volti della Metropoli” dedicato alle eccellenze milanesi.

Marilisa D'Amico

Spoke Leader

Monica Guerra

Monica Guerra

Spoke Leader

Matteo Turri

Professore ordinario di economia aziendale presso il Dipartimento di Economia, Management e Metodi Quantitativi (DEMM) dell’Università degli Studi di Milano dove è attualmente Presidente del Presidio di Qualità ed è componente della Cabina di Regia per l’attuazione del PNRR. È stato Presidente del corso di Laurea Management Pubblico e della Sanità – MAPS presso il medesimo ateneo. Si occupa di problemi di funzionalità economica, governance e organizzazione di amministrazioni e imprese pubbliche con una particolare attenzione alle università. Sui temi dell’università e della ricerca è autore di libri e articoli in numerose riviste. È componente del Nucleo di Valutazione dell’Università degli studi di Padova, dell’Università Bocconi e dell’Università degli studi di Ferrara. È stato Presidente del Nucleo di Valutazione dell’Università Ca Foscari e dell’Università degli studi di Macerata ed OIV monocratico dell’Istituto Nazionale per l’Analisi delle Politiche Pubbliche (INAPP). Ha ricoperto l’incarico di componente in numerosi nuclei di valutazione: università degli studi di Bologna, Milano, Torino, Trento, e Chieti. Per ANVUR ha svolto la funzione di componente e presidente di Commissione di Esperti della Valutazione (CEV) per l’Accreditamento periodico. Presiede il Coordinamento nazionale dei Presìdi della Qualità di Ateneo (CONPAQ) attivo presso la CRUI (Conferenza dei Rettori delle Università Italiane). È direttore dell’Italian Centre for Research on Universities and Higher Education Systems (UNIRES). Attualmente è Responsabile dell’Osservatorio MHEO (Milan Higher Education Observatory) che raccoglie e analizza i dati provenienti dal sistema di istruzione terziaria (Università, ITS Academy e AFAM) di Milano e della Lombardia con un approccio evidence-based al fine di mostrare l’impatto generato dalle conoscenze su persone e territori.

Matteo Turri

SPOKE 6

OBIETTIVI

<>
  • sviluppo

    Orientare la rivoluzione verde e la transizione digitale verso il benessere sociale

  • rappresentazioni

    Rendere più inclusive e accessibili le tecnologie innovative ed emergenti

  • politiche

    Aiutare i gruppi vulnerabili con gli strumenti digitali

  • politiche

    Promuovere l’uguaglianza di genere

Metodo

  • Iniziative permanenti sul territorio (distretto culturale, hub, piattaforme, laboratori all’aperto…)
  • Iniziative di sensibilizzazione
  • Citizen science
  • Attività di formazione, didattica innovativa e nuove formule di collaborazione
  • Trasferimento delle best practice
  • Coinvolgimento pubblico e iniziative per la partecipazione
  • Monitoraggio delle performance di soggetti pubblici e privati attraverso un inedito indice di “inclusione sociale”

SPOKE 6

Contributo all’ecosistema dell’innovazione

-

Favorire la transizione ecologica e digitale e mettere a disposizione dei cittadini i risultati della ricerca R&I dell’intero ecosistema. Dare vita a una società resiliente, pronta a supportare le trasformazioni.

SPOKE 6

Contatti

-

Contatta direttamente uno dei responsabili dello Spoke

Finaziato dall'Unione Europea Ministero dell'Università e della Ricerca Italia Domani Musa
Missione 4 - Istruzione e ricerca